Anche la Nazionale Italiana di Calcio sceglie le bacche di goji!

Lo schema non è libero neanche a tavola, con Antonio Conte. È da lì che si comincia a vincere la guerra, ricorda il cartello fatto appiccicare dal ct alle pareti del ristorante di Coverciano, base Italia: «Quando atleti motivati e di alto livello si confrontano nelle varie gare il margine tra Vittoria e Sconfitta è molto piccolo. Quindi quando tutto il resto è simile l’alimentazione può fare la differenza tra vittoria e sconfitta».  Del resto, il regime alimentare – regime nel senso di qui comando io – era già vigente a Vinovo, campo Juve e, in modi resi più garbati dal menù, anche al «One Apple», il locale aperto dal ct e dal fratello Daniele, nel centro di Torino.

13473573721354-0-680x276

Come il talento, anche l’appetito dev’essere al servizio dell’organizzazione, parafrasando il ct. E allora ecco i promemoria, a partire dal mattino. Sempre appesi alle pareti, giusto per non dimenticarsi i precetti: «Iniziare la giornata con una ricca colazione, se la colazione è insufficente (senza i…, ndr) ci si avvicina all’esaurimento delle riserve di glicogeno epatico e muscolare». E pazienza se con le calorie si perde qualche vocale. Segue altra indicazione: «L’abbassamento della glicemia si ripercuote sull’attività fisica e cerebrale con una conseguente diminuzione della performance». Ergo: «Per evitare questo assicurarsi l’abbinamento di proteine+grassi+carboidrati (anche più scelte dallo stesso macronutriente)». Tanto per essere chiari, altri fogli indicano a caratteri cubitali i componenti indispensabili: dalle proteine ai grassi.

Gli azzurri si sono ritrovati regole alimentari ferree: pane vietato, giammai la pizza, pasta meglio se di kamut, frutta e verdura, passando alle bacche di goji, vere e proprie star della dieta prevista per i calciatori azzurri. Queste bacche miracolose, ricche di nutrienti antiossidanti contribuirebbero al miglioramento delle prestazioni sportive. Consentiti anche centrifugati, anche per recuperare dall’allenamento. Oltre a bresaola e carne magra. A volte, «l’uomo è ciò che mangia», per dirla con il filosofo tedesco Ludwig Feuerbach. Per la pignoleria dalla tavola al campo, Conte passa come maniaco: «Ma la verità è che siamo un Paese superficiale e Conte è solo un cultore del perfezionismo», lo difese una volta Arrigo Sacchi.

L’acido ellagico – Un antitumorale dalle Bacche di Goji

Oltre ad essere un prezioso antiossidante, l’acido ellagico possiede una serie di altre proprietà benefiche: è infatti unantitumoraleantinfiammatorio eantipatogeno. Scopriamo di che cosa si tratta e dove si trova.

Che cos’è e dove si trova?

L’acido ellagico è un composto fenolico. Si chiamano così quei composti chimici formati da un gruppo idrossilico OH e un anello aromatico. Si trova prevalentemente nei frutti rossi come bacche di goji ma anche melograno, lamponi e fragole.

A dispetto della sua struttura non complessa l’acido ellagico possiede delleproprietà benefiche notevoli soprattutto nel contesto di patologie gravi come i tumori.

L’acido ellagico infatti come altri fenoli interagisce con i processi metabolici che portano alla formazione di cellule maligne, inibendoli.
 

Studi all’ Hollings Cancer Institute 

Una ricerca della durata di 9 anni presso l’ Hollings Cancer Institute dell’Università del South Carolina negli Stati Uniti e guidata dal Dr. Daniel Nixon su un gruppo di 500 pazienti affetti da tumore al collo dell’utero ha messo ha mostrato che l’acido ellagico è in grado di condurre al G-arrest, va a dire all’inibizione della divisione cellulare cancerosa (le cellule non mutano) entro 48 ore dall’assunzione, e all’apoptosi (morte cellulare naturale) delle cellule maligne entro 72 ore dall’assunzione. Ad esempio le cellule infettate dal papilloma virus (correlato allo sviluppo del cancro uterino) vanno incontro a morte naturale se interagiscono con l’acido ellagico.

Effetti benefici in patologie tumorali

Simili effetti benefici del complesso ellagitannino sono stati evidenziati anche nel casi di cancro a polmoni, prostata, esofago, pelle e colon.
Il complesso è in grado infatti non solo di inibire la prolificazione delle cellule cancerose ma anche di creare addotti con il DNA evitando alle sostanze cancerogene interagire con il DNA. Test di laboratorio hanno inoltre messo in evidenza che l’acido ellagico impedisce la distruzione del gene p53 preposto prevenire la mutazione delle cellule nel collo dell’utero da parte delle cellule cancerose.

goji (1)

Altri effetti benefici

Altri studi condotti in Europa hanno invece correlato l’acido ellagico ad una riduzione del rischio di malformazioni fetali. L’acido ellagico sembra inoltre essere un valido sostegno nel contrastare le malattie cardiache nonché un buon cicatrizzante.

Acquista le bacche di goji sul sito www.erboristeriavarvara.it

LUMAFLUX e i benefici della bava di lumaca

Le virtù salutari delle chiocciole sono note e apprezzate da secoli. La secrezione che la chiocciola produce come lubrificante per i suoi spostamenti e che utilizza anche per fabbricarsi l’epifragma col quale si chiude nel guscio quando va in letargo, è ricca di elementi utili per il benessere della pelle, dei bronchi e dello stomaco e, grazie alla miscela naturale dei suoi componenti, è una sostanza assolutamente unica e non riproducibile in laboratorio con un prodotto di sintesi.

Sulla base delle conoscenze popolari, dagli anni 50 del secolo scorso, studi clinici sulle proprietà della bava di lumaca ne hanno messo in evidenza le virtù calmanti per la tosse e per la bronchite cronica. Da allora l’impiego di sciroppi a base di questa sostanza contro i disturbi e le irritazioni delle basse vie respiratorie non ha cessato di crescere, a conferma dell’efficacia del preparato e del successo riscontrato da chi  lo usa.

Lo sciroppo di lumaca può essere utilizzato in tutti i processi irritativi delle vie respiratorie bronchiali, nella pertosse, nella tosse associata a stati influenzali, para-influenzali ed a bronchiti acute e croniche, per arrestare lo stimolo della tosse e fluidificare il muco al fine di favorirne l’eliminazione.

Diverse aziende in Italia lo preparano (o lo importano) e lo distribuiscono. Quello che trovate da noi, di recente formulazione, è quello con la più alta percentuale di estratto di lumaca – ben il 28% -, arricchito con estratto di Malva dall’azione emolliente e lenitiva e succo di Lampone per un gusto gradevole, efficace e sicuro, data l’assenza di oli essenziali, anche per bambini fin dai primi mesi d’età (sentire sempre il pediatra!).

Ottimo anche per lenire i processi infiammatori dell’apparato gastrico.

Utile per favorire l’eliminazione delle secrezioni catarrali a carico delle mucose delle vie aeree, con azione emolliente e lenitiva. Utile per lenire i processi infiammatori a carico dell’apparato gastrico.

Sulla base dell’uso storico, ma anche sugli studi svolti negli ultimi anni è auspicabile l’utilizzo dell’estratto di bava di lumaca come coadiuvante, in associazione a a piante officinali per favorire un’azione emolliente e lenitiva a carico della cute e delle mucose. È un preparato assolutamente unico e non riproducibile in laboratorio con un prodotto di sintesi (grazie alla miscela naturale dei suoi componenti).

 A base di: Estratto di lumaca (28%) (sciroppo di Manioca, Miele di acacia,estratto di Helix aspersa), estratto di Malva, succo di lampone.

Consigli d’uso: Adulti: 1 cucchiaio (10 ml) tre volte al giorno.

Bambini: ½ cucchiaio (5 ml) tre volte al giorno.

ESTRATTO DI LUMACA : Azione emolliente e lenitiva a carico della cute e delle mucose delle vie respiratorie o gastriche. Favorisce la progressione e l’eliminazione delle secrezioni catarrali in eccesso. Idrata meglio le superfici con cui viene a contatto grazie ai bio-componenti presenti nell’estratt di malva

MALVA:(Malva sylvestris L.) Indispensabile per la funzionalità delle mucose dell’apparato respiratorio. Per il benessere della gola. Per la sua azione lenitiva. Attività emollienti ed antiinfiammatorie. Utile nei disturbi delle affezioni broncopolmonari. Utilizzata nel trattamento di bronchiti e tracheiti. Indicata anche per gengiviti, faringiti, esofagiti, gastriti, coliti. Ottima barriera protettiva che limita il contatto delle vie respiratorie con agenti esterni ad azione irritante.

 

L’analisi biochimica qualitativa e quantitativa ha evidenziato la presenza di:

No saccarosio.
No glicerina.
No edulcoranti.

Allantoina 0.3 – 0.5%

Collagene 0.1 – 0.3%

Acido glicolico 0.05 – 0.1%

Lattato 0.05 – 0.1%

Anti-proteasi 1.3 – 1.8%

Vitamine e Minerali in piccole quantità

Potete acquistarlo direttamente sul nostro sito Erboristeria Varvara

10 buoni motivi per scegliere l’Aloe Vera

L’Aloe vanta un’affascinante storia millenaria testimoniata da numerosi testi antichi che ne documentano l’uso a scopo terapeutico e cosmetico. Considerata un vero e proprio elisir di lunga vita è stata definita già dagli antichi Egizi la pianta dell’immortalità e veniva addirittura piantata all’entrata delle piramidi per indicare il cammino dei Faraoni verso la terra dei morti.

La polpa delle foglie di Aloe è ricca di oltre 100 principi attivi (vitamine, amminoacidi, minerali e carboidrati) fondamentali per il benessere dell’organismo. La sinergia vincente di tutti questi componenti produce le proprietà immunizzanti, ricostituenti, rigeneranti, cosmetiche e terapeutiche dell’Aloe Vera nel suo insieme.

Utilizzata in cosmetica l’Aloe, grazie alle proprietà lenitive, idratanti e decongestionanti, ridona l’idratazione ideale alla pelle del corpo e del viso ed è indicata anche per le pelli più sensibili.

10 buoni motivi per usare ALOE EVERA

  1. Aiuta la digestione e l’intestino
    Aloe Vera grazie ai suoi mucopolisaccaridi naturali (mannani) ed agli antrachinoni aiuta a combattere l’intestino pigro ed a migliorare la regolarità intestinale. Aloe Vera riduce il bruciore di stomaco quando ci sono problemi di cattiva digestione. Aloe Vera ha proprietà naturali per l’organismo.
  2. Aiuta l’organismo a difendersi
    Aloe Vera fornisce un supporto naturale al nostro organismo oltre che i sali minerali, come Zinco, Magnesio e Ferro, con varie altre sostanze come ad esempio l’enzima bradichinasi e l’acemannano, nonché una miniera inesauribile di principi attivi. Dal momento che il nostro organismo lavora in continuazione per proteggersi, l’Aloe Vera, con queste sostanze contenute specificatamente nel gel, collabora con un’azione nel complesso attivante e modulante naturale.
  3. Dose giornaliera di minerali
    Aloe Vera contiene minerali importanti per l’organismo come calcio, sodio, ferro, potassio, cromo, magnesio, manganese, rame e zinco. Tutti sappiamo che i sali minerali sono elementi che stimolano i processi enzimatici per il buon funzionamento di molti processi e quindi anche dell’equilibrio organico e dello stato di salute nel complesso. Bere Aloe Vera è un modo naturale e salutare per ripristinare le riserve di minerali e di oligoelementi del corpo.
  4. Apporto giornaliero di Vitamnie
    Aloe Vera contiene le vitamine A, B1, B2, B12, C ed E, l’Acido Folico e NIacina. Il corpo umano non sempre riesce a soddisfare il suo fabbisogno di vitamine, soprattutto quando la dieta non è equilibrata o quando gli alimenti non sono in grado di apportare tali nutrimenti. E allora integriamo la nostra dieta bevendo regolarmente Aloe Vera!
  5. Contiene aminoacidi e numerosi enzimi
    Gli aminoacidi sono elementi fondamentali per i processi di rinnovamento cellulare, per la sintesi delle proteine, sono fondamentali per tutti i processi vitali. Alcuni di questi sono essenziali e non possono essere creati dal corpo. Possiamo trovarli nella pianta di aloe! Bere regolarmente l’Aloe Vera permette di mantenere un buono stato di salute rifornendo il corpo in modo naturale con queste preziose sostanze.
  6. È un depurativo e facilita l’eliminazione delle scorie tossiche
    Aloe Vera presa in modo regolare consente al corpo di riequilibrare in modo naturale l’organismo in alcune sue funzioni. La nostra dieta include molte sostanze indesiderate che possono causare sonnolenza e stanchezza. Presa regolarmente, Aloe Vera assicura un’ottima sensazione di benessere ed aiuta ad eliminare fattori tossici e scorie circolanti nell’organismo.
  7. Ripara la pelle
    Aloe Vera ha proprietà rigenerative della pelle in virtù del fitocomplesso ricco di mucillagini, minerali, vitamine e aminoacidi. La pelle si rigenera ogni 21-28 giorni. Utilizzando sia per via esterna che interna il gel favorisce una più rapida rigenerazione e idratazione della pelle per combattere le rughe e l’eccessiva secchezza cutanea.
  8. Proprietà anti-infiammatorie
    Aloe Vera contiene 12 sostanze naturali che hanno dimostrato di poter aiutare l’organismo a combattere le infiammazioni autonomamente. L’Aloe Vera può anche aiutare le articolazioni e la mobilità muscolare.
  9. Procura un’azione lenitiva rapida
    Aloe Vera contribuisce anche a lenire piccole scottature, tagli, graffi e irritazioni della pelle.
  10. Igiene e salute dentale
    Aloe Vera è estremamente salutare per la tua bocca e le tue gengive. Portala con te al prossimo appuntamento con il tuo dentista!

TROVATE L’ALOE VERA SUL NOSTRO SITO CLICCANDO QUI: www.erboristeriavarvara.it

Fiori di Bach, uno strumento naturale per vivere meglio

Cosa sono i Fiori di Bach?
Quando ci sentiamo appagati, sereni e ottimisti possiamo vivere meglio la nostra vita affrontando le difficoltà quotidiane con serenità e disponendo di maggiori risorse per noi stessi e per donare sostegno ad amici e familiari. Ma a volte gli eventi e le esperienze della vita sono tali da rendere necessario un aiuto per mantenere l’equilibrio e permetterci di andare avanti: questo aiuto arriva dai rimedi floreali del Dr. Edward Bach.

I Fiori di Bach sono uno strumento semplice che ognuno può imparare ad usare, ci danno la possibilità di avere il controllo sulla nostra vita emozionale. Noi tutti possiamo essere in armonia con noi stessi e, come le recenti scoperte scientifiche della Psiconeuroimmunobiologia stanno dimostrando, basta questo per farci sentire meglio e più in salute.

Ci sono 38 rimedi nel sistema dei Fiori di Bach. 37 sono ottenuti con i fiori di singole piante, 1 è preparato con acqua di speciali sorgenti. Ciascun rimedio è relativo ad un particolare stato emotivo, come paura, mancanza di fiducia o preoccupazione; prendendo il Rimedio si avrà il risultato di acquisire coraggio, aumentare la fiducia in noi stessi e calmare la mente preoccupata.
I Rimedi non funzionano come fanno le normali medicine, smorzando i sintomi. Agiscono, invece, intensificando le nostre qualità positive. Lo stato negativo non è eliminato, ma rimosso dall’aumento della qualità positiva corrispondente. Inoltre sono assolutamente sicuri in quanto non hanno alcuna controindicazione. Si possono usare in qualsiasi periodo della vita, utili per i neonati fino nella terza e quarta età.

In che modo i rimedi esplicano la loro azione?
I Fiori di Bach riequilibrano le emozioni. Si rivolgono solo ed esclusivamente a come reagiamo emotivamente alle vicessitudini, alle esperienze e ai problemi nelle nostre giornate. Donano una grande serenità e pace, coraggio o forza, aiutano a sentirci nel pieno delle nostre possibilità. Possono essere utili a fronte di una malattia, non dal punto di visto fisico ma proprio come sostegno dell’umore. La persona è vista come un individuo completo dove le emozioni sono un punto cardine, e non solo come corpo fisico con dei sintomi. Bisogna quindi analizzare lo stato emozionale e non i sintomi fisici, in base a questo si trovano i rimedi adatti. Infatti soggetti con identici problemi fisici, reagiscano e vivono con emozioni e sentimenti differenti. I Fiori di Bach non aiutano a reprimere gli atteggiamenti negativi, ma li trasformano nel loro lato positivo. Prendiamo ad esempio la rabbia che è un sentimento potente e distruttivo: i Fiori di Bach riequilibrano questo stato emotivo trasformando quella forza “rabbiosa” in una forza utile e proficua.

I Fiori di Bach causano un “effetto placebo”?
Con effetto placebo si intende la suggestione che si  prova assumendo un prodotto, ma anche neonati, piante e animali traggono giovamento dai rimedi floreali, quindi è difficile pensare che sia solo suggestione.

I Fiori di Bach hanno controindicazioni?
Assolutamente no. I Fiori di Bach sono un trattamento semplice e naturale, non sono assolutamente nocivi e non hanno alcun tipo di controindicazioni. Si possono usare per neonati fin dal primo giorno e per gli anziani di qualsiasi età. Fanno bene agli animali e aiutano le vostre piante a crescere forti e robuste.

I Fiori di Bach hanno effetti collaterali?
Assolutamente no. I Fiori di Bach non hanno nessun effetto collaterale e possono essere presi con la massima tranquillità da chiunque.

I Fiori di Bach possono dare problemi di sovradosaggio?
Assolutamente no. I Fiori di Bach non hanno alcun tipo di rilevanza biochimica sul corpo e quindi se ne può prendere quante gocce si vuole. Se un bimbo si bevesse tutta una boccetta di rimedio, l’unico problema potrebbe essere la piccola dose di brandy in cui i Fiori di Bach sono contenuti.

I Fiori di Bach interagiscono con farmaci o altre sostanze?
Assolutamente no. I Fiori di Bach non hanno alcun tipo di interazione con farmaci o sostanze.

I Fiori di Bach creano dipendenza?
Assolutamente no. I Fiori di Bach non creano alcun tipo di dipendenza.

 

Trovate tutti i fiori di Bach sul nostro sito www.erboristeriavarvara.it