Le lampade di sale himalayano e le loro incredibili proprietà!

Le lampade di sale rosa dell’Himalaya sono ionizzatori naturali. Oltre a possedere una naturale bellezza e a diffondere nell’ambiente una luce calda e riposante sono perfette per purificare l’aria nella camera dei bambini, aiutano la concentrazione e impediscono la diffusione dei batteri.

$_57
Iniziamo col parlare del sale rosa dell’Himalaya che, brevemente, è diverso dal comune sale da cucina in quanto purissimo, non contaminato, privo di sostanze inquinanti, ricco di sali minerali perché non raffinato come il comune sale da cucina e non sottoposto a trattamenti sbiancanti. Presenta, in cucina, notevoli caratteristiche che lo rendono prezioso e meno carico di controindicazioni rispetto al sale raffinato. Infatti il suo uso limita i rischi di ipertensione e ritenzione idrica in quanto insaporisce di più ma con un contenuto ridotto di cloruro di sodio. Contiene inoltre, sali minerali e oligoelementi (al contrario del comune sale da cucina che viene raffinato), come il ferro, il rame, il manganese e lo iodio che gli conferiscono il particolare colore rosa, più diffuso, fino al delicato arancione.
Le indicazioni benefiche a favore del sale rosa dell’Himalaya, non trovano corrispondenza solo in cucina, ma anche con l’uso delle lampade di sale rosa e in quella che viene chiamata haloterapia, dove in apposite stanze interamente ricoperte di sale rosa dell’Himalaya (non tutte, informatevi) si respira aria ricca di micro particelle di sale purissimo.
Le lampade di sale rosa sono blocchi di sale costituiti da salgemma proveniente dalle miniere del massiccio montuoso Himalayano da cui vengono estratti i blocchi. La formazione di questo salgemma è avvenuto oltre 250 milioni di anni fa e la sua struttura lo rende una delle poche salgemme utilizzate a scopo alimentare.
Qual è l’importanza degli ioni negativi.
La sua eleganza naturale e per la luce che diffonde è perfetta per la cameretta dei bambini come luce notturna; accesa ovviamente , libera ioni negativi. Le ricerche effettuate in questo senso hanno evidenziato che un ambiente, per essere considerato salutare, deve contenere una certa quantità di ioni negativi. A causa dell’aria viziata presente nelle abitazioni per il fumo, i fornelli a gas, anidride carbonica, riscaldamento , condizionamento, elettricità statica (uso smodato di fibre sintetiche) ma anche per l’inquinamento elettromagnetico (cellulari e computer), gli ioni negativi diminuiscono e questo può produrre disturbi come stanchezza, cefalea e indebolimento psico-fisico.
Gli ioni negativi sono delle particelle con carica elettrica negativa che abbondano in montagna, vicino ad una cascata (per la forza di caduta dell’acqua), dopo i lampi … Avete mai fatto caso che l’aria di montagna, considerata pura, ci rigenera? In montagna l’aria è più ricca di ioni negativi che donano una sensazione di benessere e stimolano il sistema immunitario.

81-145-large
Compresa l’importanza degli ioni negativi, è utile avere una buona aerazione ambientale, soprattutto nei periodi invernali, e per creare un ambiente più salubre si possono utilizzare le lampade di sale rosa: ionizzatori naturali.
La caratteristica principale delle lampade di sale rosa è quella di caricare l’ambiente di ioni negativi che, rendendo l’aria più pulita e salubre, svolge un’azione disinquinante a livello atmosferico ma anche elettromagnetico. Questo avviene grazie al calore, sviluppato da una piccola lampadina (in genere di 1,5 volt) posta al centro del blocco di sale, che insieme al sale della lampada e all’aria, produce una reazione chimica che provoca l’emissione di ioni negativi; la presenza di ioni perdura nell’ambiente anche dopo averla spenta.
Gli studi effettuati hanno dimostrato che la maggiore concentrazione di ioni negativi nell’aria aumenta la concentrazione, stimola il sistema immunitario, riduce l’incidenza delle sindromi influenzali e del raffreddore (impedisce il diffondersi dei batteri) e riduce le allergie a carico delle vie respiratorie, oltre al fatto che un eccesso di ioni positivi, o lo squilibrio ionico, sembrerebbe indurre una iperproduzione di serotonina e variazioni dei neurormoni.
Studiando lo sharav orientale, fenomeno atmosferico che si manifesta con forte vento, calo dell’umidità e rialzo della temperatura, alcuni studiosi hanno rilevato che lo squilibrio ionico dell’atmosfera, durante il fenomeno, faceva registrare un aumento della serotonina nelle urine di quella parte di popolazione che durante lo sharav soffriva di disturbi respiratori, emicrania e nervosismo. Un eccesso di serotonina provoca molti disturbi come irritabilità, insonnia e scarsa concentrazione.
La ricerca scientifica ha dimostrato che l’aria, carica di ioni positivi ha un effetto debilitante, mentre gli ioni negativi sono stimolanti ed energizzanti e impediscono la diffusione dei batteri nell’aria stessa. Infatti gli ultimi climatizzatori sono anche ionizzatori, non naturali però.
E’ stato calcolato che una lampada di sale di media dimensione emani circa 1200 ioni negativi per cm3 dopo 12 ore in cui rimane accesa e chiaramente lo stato permane per altrettanto tempo anche se spenta, più semplicemente è stato rilevato un aumento degli ioni negativi del 300%. Un’aria è considerata benefica quando sono presenti fra i 1000 e i 1500 ioni negativi per cm3.
Indicativamente una lampada di 5 Kg è adatta ad un ambiente di 18/20 m quadrati, inoltre è consigliabile lasciare le lampade di sale rose accese almeno per 5/6 ore. Le lampade possono essere inserite in ogni ambiente, in camera da letto come luce notturna ma anche in soggiorno, in bagno, nei luoghi di lavoro e vicino ai computer e ai televisori. La sua luce ambrata è rilassante e in cromoterapia le tonalità stimolanti dell’arancione inducono allegria, serenità e ottimismo spazzando via il pessimismo e l’apatia.

per saperne di più cliccate sul nostro sito www.erboristeriavarvara.it